Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Sabato, 25 Novembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Vallo di Diano: evoluzione demografica


25-01-2007

Aumento del tasso di invecchiamento, aumento dei nuclei familiari con una sola persona con più di 65 anni, scarso ricambio generazionale e scarsa natalità.

E’ quanto emerge dallo studio “Vallo di Diano: evoluzione demografica”, prima pubblicazione in assoluto edita nel Vallo di Diano, che affronta il dato demografico Istat del comprensorio dal 1861 al 2001 e rileva i più recenti dati fino al 2005 forniti con il contributo dei 15 Comuni compresi nella Comunità Montana Vallo di Diano.

 

La pubblicazione, a cura della dottoressa Antonietta Iannibelli con la supervisione del docente di Statistica presso l’Università di Siena Roberto Gambassi, si inserisce nell’ambito del Progetto del P.I. Certosa di Padula “Agenzia per lo sviluppo del Vallo di Diano: Sviluppo sostenibile nella filiera turistico-culturale”, affidato dalla Comunità Montana Vallo di Diano, all’associazione di imprese RTI Mercury – Leader – Enco.

 

Tanti i dati raccolti, relativi sia all’intero comprensorio che ai singoli Comuni, punto di riferimento per la futura programmazione dello sviluppo locale del territorio.

Nel Vallo di Diano cresce il grado di senilizzazione rispetto alla Regione Campania. Per 129 residenti over 65 si contano 100 residenti tra 0 e 14 anni. Un dato che si discosta da quello regionale, secondo il quale si contano solo 76 residenti con più di 65 anni, rispetto a 100 persone tra 0 e 14 anni.

 Anche per il ricambio generazionale, i dati sono peggiori della media regionale. A fronte di 100 ragazzi tra i 15 e i 19 anni che entrano nel mondo del lavoro, 83 persone tra i 60 e i 64 anni ne escono, mentre per la media regionale gli ultrasessantenni sono solo 69.

Rilevante è la scarsa natalità (rapporto tra numero di nati vivi e numero di decessi). Se nel 2003 si assiste ad una ripresa rispetto ad un andamento negativo continuo per anni, dal 2004, tale andamento riprende con percentuali elevate, tanto che nel 2005, a fronte di 497 nati vivi, ci sono stati 679 morti, con un saldo negativo di ben 182 unità.

La pubblicazione rileva, esaminando i dati Istat, l’andamento demografico dal 1861 al 2001, da cui risulta che i Comuni con un incremento maggiore della popolazione sono stati Sala Consilina, Montesano Sulla Marcellana, Teggiano e Sassano, mentre diminuiscono tutti gli altri con punte elevate per Casalbuono, San Pietro al Tanagro e San Rufo. Tuttavia stante ai dati fino al 2005, lo spopolamento continua a Monte San Giacomo, Casalbuono e Pertosa, mentre l’incremento della popolazione si registra a Buonabitacolo, San Pietro al Tanagro e Atena Lucana. 

Infine il volume presenta per la prima volta l’analisi della consistenza dei nuclei familiari dal 1981 al 2001. Con l’ultimo censimento il numero delle famiglie aumenta, ma diminuisce il numero dei componenti. Il nucleo più numeroso è composto da 2 persone seguito da quello con 4. Aumentano i nuclei con una persona per lo più donne ultra sessantacinquenni.



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro