Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Sabato, 24 Giugno
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Restano in carcere i due ragazzi di Sala Consilina


26-09-2004

Restano in carcere i due ragazzi di Sala Consilina arrestati venerdì dai carabinieri con l'accusa di aver appiccato il fuoco alla casa in ristrutturazione dell'ex sindaco Giuseppe Colucci.

Ieri mattina, infatti, Michele Brescia, 28 anni, e Nicola Donato D'Amico, 25, sono stati ascoltati nel carcere di Sala dal gip, che al termine dell'interrogatorio ne ha convalidato gli arresti disponendone la custodia cautelare in cella. Il principio di incendio che lo scorso 11 maggio provocò danni alla casa di Colucci, resta comunque al centro delle indagini dei carabinieri della compagnia di Sala Consilina, diretti dal tenente Giuseppe Costa. Gli inquirenti, infatti, hanno il sospetto che Brescia e D'Amico non abbiano agito su iniziativa personale, magari per una semplice bravata; l'incendio, insomma, potrebbe essere stato ''ordinato'' da qualcuno che aveva motivi di astio nei confronti dell'ex sindaco Colucci, magari per questioni amministrative o politiche. Le indagini per questo motivo sono orientate all'individuazione di eventuali complici, anche se naturalmente non si trascura nessun'altra pista. Il fatto all'epoca scosse l'intera città, in tanti, tra cittadini e amministratori espressero la loro solidarietà all'allora sindaco Colucci. L'immediato intervento del proprietario, dei vicini e dei carabinieri della locale compagnia consentì di domare le lingue di fuoco impedendo che venisse interamente danneggiata la struttura in ristrutturazione. Le fiamme, si scoprì dopo i sopralluoghi dei tecnici, erano state appiccate all'interno dell'appartamento con benzina cosparsa in diversi punti, quindi con il chiaro intento di creare danni notevoli. Gli elementi che furono raccolti dagli inquirenti a carico di Brescia e D'Amico, grazie anche alla collaborazione dei laboratori di biologia e di chimica del reparto carabinieri investigazioni scientifiche di Roma, ai cui laboratori vennero inviati alcuni reperti di materiale infiammabile e biologico repertati nell'abitazione di Colucci, hanno portato all'arresto dei due giovani di Sala Consilina. (re.pro.)

Fonte: La Citta di Salerno



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro