Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Giovedì, 14 Dicembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



LEUCOTHEA: UNA STORIA DI ACQUE NELLA VALLE DEL TANAGRO


18-10-2006

Padula.Venerdì 20 ottobre, ore 18,30, presso la Sala Polifunzionale del Comune di Padula, ex cinema Orchidea,in Piazza Umberto I,  Pasquale Persico,docente di Economia all’Università degli Studi di Salerno , presenta il libro di  Emilio Sarli, "Leucothea Una storia di acque nella Valle del Tanagro", edito dalla società Plectica di Salerno.

Intervengono il Sindaco di Padula ,Giovanni Alliegro, Antonio Burzo, Presidente Enap Campania e l’economista Pasquale Persico, consulente del Ministro per le riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione  Nicolais .

L’autore Emilio Sarli, avvocato e dirigente del consorzio di bonifica Vallo di Diano, si è già occupato delle tematiche territoriali con particolare riferimento all’aspetto storico ed all’assetto idrogeologico, nel libro "La Bonifica nel Vallo di Diano e il suo consorzio", pubblicato nel 2001 dalla casa editrice La veglia.

Leuccothea era la ninfa del mare che aveva salvato Ulisse quando questi non aveva calcolato tutte le implicazioni del suo progetto.

Ogni progetto dell’uomo modifica il progetto della Natura e degli altri uomini;bisogna perciò,rincorrere la domanda fondamentale che ogni progettista deve porsi: è questo un progetto giusto?, scrive nella presentazione del libro il Prof. Pasquale Persico,questa volta il racconto di chi è responsabile del procedimento amministrativo che accompagna il progetto dal suo nascere fino alla sua realizzazione ci porta dentro il suo cuore e dentro alla sua mente durante il viaggio di un progetto d’ambito,la cattura di acque utili all’irrigazione della valle.

Il battistero paleocristiano di San Giovanni in Fonte, chiamato Marcellianum dal nome del Papa Marcello I(308-309), pontefice noto per la particolare propensione ad innalzare episcopati e ad istituire fonti battesimali, posto a metà strada tra i confini di Padula e Sala Consilina,unico in Italia per la presenza di una sorgente al centro della chiesa,  non adeguatamente valorizzato, anzi abbandonato, è addirittura in pericolo,rischia, purtroppo,di perdere le sue acque purissime.

Le vicende riportate nell’interessante lavoro di ricerca e documentazione (90 pagine, 10 euro),corrispondono a situazioni e circostanze realmente accadute e vissute direttamente dall’autore.

Il racconto è appassionante, il tema della vitalità dell’acqua,del suo linguaggio, è sempre un tema contemporaneo.

"Ho visto per l’ultima volta le lucciole,poi non più, ricorda l’Avv.Emilio Sarli, non mi è capitato più di vederne: forse perché il progressivo declino della civiltà contadina ha spento la vita nei sentieri polverosi e fangosi delle nostre campagne,ha fatto dimenticare un po’ a tutti i colori,gli odori ed i sapori della vita rurale,per finire nei ritmi confusi e stringenti della vita urbana".

Il ricordo delle lucciole di San Giovanni in Fonte diventa il monito contro qualsiasi attentato alla purezza ed alla spiritualità dei luoghi,specie di quelli sacri,pieni di acque,in tutto il mondo.

Eppure, anche senza le lucciole San Giovanni in Fonte,gioiello del Vallo di Diano, ha la sua luce,anche nel buio,perché è lo spazio di una testimonianza,perché è il luogo dell’anima, eppure,secondo Mons. Bruno Schettino, "Recarsi lì, pensare, pregare significa riscoprire le motivazioni profonde del nostro essere cristiani radicati sul territorio".

PIETRO CUSATI

pietrocusati@tiscali.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro