Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Domenica, 24 Settembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Padula (Salerno). La violenza sulla donna al centro della pièce teatrale Tanagriade per la regia di Salvatore Ungaro


16-07-2014

Presso la spezieria della Certosa di San Lorenzo a Padula si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della pièce teatrale “Tanagriade” per la regia di Salvatore Ungaro. A introdurre il tema della violenza sulla donna declinata dal colore rosa in tutte le sue sfumature negative mai banali ma sempre attuali, la giornalista Antonella Citro. Collaterale è la mostra Sciarpe Rosso Sangue senza Donne, visitabile ancora nei locali della Spezieria della Certosa di San Lorenzo, sciarpe rosse appese al soffitto sulle cui etichette vi sono nomi di donne barbaramente vittime di un amore malato. La singolare mostra è il contributo che la Pro loco padulese ha voluto rendere al dilagare della brutalità maschile affinchè la conoscenza e la discussione siano le sole possibilità per prendere coscienza dei problemi. E ancora tele e raffigurazioni famose piene di lividi e conciate male per dimostrare come la bellezza femminile può essere deturpata per mano dell’uomo. L’ideatrice e presidente dell’associazione turistica Pro loco di Padula Tina D’Urso spiega il significato di Tanagriade che evoca l’epica del mondo femminile, un mondo troppe volte abusato e oggetto di violenza. Tanagriade, da tanàger dell’età classica, è in realtà la tanagrina, la statuina di produzione attribuibile a Tanagra, città della Beozia, a partire dalla metà del IV sec. a. C., oggetto di ritrovamento delle campagne di scavo nel Vallo di Diano. La Tanagrina non ha connotazione religiosa, è sinonimo di versatilità femminile. Salvatore Ungaro il regista chiarisce che sono tre i quadri scenici attraverso i quali viene affrontato il femminicidio senza mai scadere nella retorica. Tanagriade sarà rappresentata inizialmente in Certosa a Padula ma successivamente sarà itinerante. Venerdì 1 agosto, Mercoledì 13 agosto, Giovedì 14 agosto, Venerdì 22 agosto  e Venerdì 29 agosto sempre alle ore 18,00/20,00/22,00 sono le date in agenda. Gli intervalli musicali saranno eseguiti da Cinzia Giuliano al Violino e Leo Giuliano alla chitarra classica. Gli attori reciteranno brani liberamente tratti da: Madre di tutte le madri di Maria Gabriella Macini, Chi sono io? tratto da i monologhi di Filomena Marturano di E. De Filippo, L’amore tratto da il monologo sulla violenza di genere di L. Litizzetto, La rateta racconto popolare catalano tratto da Malamore di Di Gregorio, Ti amerò per sempre tratto da Anna Cappelli di Annibale Ruccello, Streghe tratto da Chiamatemi Strega monologo di Barbara Giorgi. Tanagriade è la denuncia della la violenza sulla donna, è l’affermazione della volontà di dare corpo alla denuncia e alla discussione sulla violenza di genere. Tanagriade è dunque l’epica della donna che vuole raccontarsi attraverso i secoli mantenendo intatto il suo significato di fertilità e femminilità che non svanisce mai. Nemmeno di fronte alla violenza arrecatale.

Addetto stampa

Antonella Citro

citroantonella@alice.it

 

 

 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro