Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Sabato, 27 Maggio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Alla Certosa di San Lorenzo a Padula dal 20 luglio è di scena Tanagriade, l’epoca della donna


07-07-2014

A partire dal prossimo 20 luglio si terrà presso la Spezieria della Certosa di San Lorenzo a Padula (Salerno) “Tanagriade”, una performance che evoca l’epica del mondo femminile, un mondo troppe volte abusato e oggetto di violenza. Una location suggestiva e storica la Spezieria di Padula scelta non a caso dagli organizzatori che, evoca il luogo della cultura, scelto dai monaci appunto 700 anni fa per raccogliere e divulgare le migliori idee e il sapere e che oggi vuole essere il luogo preposto ad hoc per un evento del tutto meritevole di nota.

“La denominazione Tanagriade, da tanager, l’abbiamo mutuata dall’età classica giacché la tanagrina, statuina di produzione attribuibile a Tanagra, città della Beozia, a partire dalla metà del IV sec. a. C., è stata oggetto di ritrovamento delle campagne di scavo nel Vallo di Diano che ricordiamo già Lucania Occidentale- afferma Tina D’Urso Presidente dell’Associazione Turistica Pro Loco di Padula-  da qui si evince un rafforzamento dell’antica relazione tra il Vallo di Diano e la Beozia, suggerita anche dal nome Tanagro, il fiume che attraversa e bagna tutta la valle. La Tanagrina non ha connotazione religiosa, è sinonimo di versatilità femminile”.

Tanagriade è insomma la denuncia contro la violenza sulla donna, una violenza che dilaga, è l’affermazione della volontà di dare  corpo alla denuncia e alla discussione sulla violenza di genere. Da tutto ciò ne nasce una rappresentazione molto particolare a cura di un gruppo valdianese eterogeneo, molto preparato e profondo conoscitore del territorio che induce a una suggestiva riflessione. La regia è curata da Salvatore Ungaro.  

 

 

DA COSA NASCE?

 

Queste le parole di Tina D’Urso Presidente Pro Loco di Padula

 

“La tematica della violenza di genere accompagna da tempo l’interesse e il lavoro dell’Associazione Turistica Pro Loco Padula. La mostra Sciarpe Rosso Sangue senza Donne, visitabile nei locali della Spezieria della Certosa di San Lorenzo, è il contributo che il sodalizio ha voluto rendere al dilagare della brutalità  e nella convinzione  che la conoscenza e la discussione siano le sole possibilità per prendere coscienza dei problemi. E da questa esperienza e dal riconoscimento che essa gode tra i visitatori è salito il bisogno di rendere ancor più fruibile il tema della violenza di genere attraverso una performance artistica itinerante attraverso il percorso della mostra. Nasce così Tanagriade l’epica della donna”.

 

 

 

 

Queste le parole del regista Salvatore Ungaro

 

“Tanagriade e il suo gruppo di lavoro prendono vita in modalità cooperative learning dal bisogno condiviso di dialogare sul tema della violenza. Non si tratta di una compagnia teatrale secondo i criteri canonici ma di un gruppo di persone e soci dell’Associazione Turistica Pro Loco Padula che si mettono in gioco con i propri dubbi e le proprie riflessioni attraverso brani liberamente tratti dai seguenti testi:

 

Io penso tratto da Secondo me la donna di Gaber e Luporini

Madre di tutte le madri di Maria Gabriella Macini

Chi sono io? tratto da i monologhi di Filomena Marturano di E. De Filippo

L’amore tratto da il monologo sulla violenza di genere di L. Litizzetto

La rateta racconto popolare catalano tratto da Malamore di C. Di Gregorio

Ti amerò per sempre tratto da Anna Cappelli di Annibale Ruccello

Streghe tratto da Chiamatemi Strega monologo di Barbara Giorgi

 

 

IL PERCORSO SCENICO

 

Il percorso si snoda in tre quadri scenici.

Nel primo quadro dall’estro del pittore prende vita la tanagrina, sinonimo di versatilità femminile e simbolo di fecondità; nel successivo si animano tre frammenti di storie: il dramma familiare, l’ironica lettura dell’amore vero e la favola dalla morale scontata; infine il terzo quadro accoglie squarci di psicodramma da cui riaffiora la contemporaneità  della donna-strega.

Antonella Citro

Addetto stampa

 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro