Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Domenica, 22 Ottobre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Padula: Indagine sull'ex amministrazione Alliegro


08-04-2014

Un esposto denuncia di un imprenditore di Padula, nel 2011 alla Procura della repubblica di Sala Consilina, ora Lagonegro, mette nei guai l’ex sindaco Giovanni Alliegro, e gli allora assessori Paolo Imparato, Michela Cimino, Vincenzo Polito.
Ma non solo. Con l’accusa di concorso formale in reato continuato, falsità ideologica ed abuso d’ufficio, indagati anche due costruttori, un progettista, il titolare di un’attività commerciale, il responsabile dello Sportello Unico Attività Produttive ed il tecnico comunale. Notificata la conclusione indagini, lo scorso primo aprile, la Procura ha disposto il sequestro preventivo della struttura, realizzata da due anni, dove insiste un’attività commerciale. La vicenda, alquanto complessa, incrocia la storia di due imprenditori impegnati nella realizzazione di due diversi opifici, nonché l’operato dell’allora Giunta Alliegro che, secondo l’accusa, ha agito in modo diversificato, con il concorso dei tecnici del SUAP, nel rilascio di autorizzazioni edilizie. Una vicenda complessa dove la stessa Procura, al fine di addivenire alla conclusione delle indagini, si è dovuta servire di quattro diversi Consulenti tecnici. Bocche cucite da parte degli indagati. A parlare è l’attuale sindaco di Padula, Paolo Imparato (nella foto), all’epoca vicesindaco. “Fiducia nell’opera della magistratura; tutto si chiarirà. Solidarietà all’azienda oggetto di sequestro che, per la farraginosa burocrazia del nostro Paese, paga le conseguenze di una ipotetica non applicazione delle norme urbanistiche. Ma presto tutto sarà chiarito”. In sostanza si tratta trattasi di un procedimento con due filoni di indagine: il primo su un'ipotesi di violazione edilizia connessa a, supposta, non regolarità del procedimento amministrativo relativo al rilascio di un permesso in variante puntuale. In conseguenza della supposta irregolarità del manufatto il procedimento si è attivato nei confronti del cittadino, del progettista, dell'impresa costruttrice e del tecnico comunale. La seconda ipotesi di accusa attiene al caso inverso di omessa concessione di un permesso a costruire. In concreto il procedimento amministrativo riguarda la richiesta di variante puntuale disattesa dal Comune di Padula a ragione del parere negativo reso dalla Sovraintendenza BAAS di Salerno. Detta ipotesi di indagine coinvolge due tecnici e gli amministratori comunali. A condurre le indagini è il P.M. Carlo Rinaldi. Le difese sono state affidate agli avvocati Francesco Alliegro; Guglielmo Bosco; Renivaldo Lagreca e l’avvocato e Senatore Michele Pinto. La difesa ha intanto provveduto a nominare un proprio consulente tecnico nella persona dell’ing. Adriano Goffredo.

tratto da: www.radioalfa.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro