Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Martedì, 21 Novembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Sala Consilina: la Finanza sequestra una struttura ricettiva per truffa aggravata ai danni della regione Campania. 4 denunce


20-03-2014

La Guardia di Finanza di Sala Consilina, nell’ambito di un’inchiesta relativa all’indebita percezione di finanziamenti erogati dalla Regione Campania per effetto del “Programma Operativo Regionale 2000-2006 – Azioni a regime di aiuto alle Piccole e Medie Imprese operanti nel settore turistico”, in esecuzione di apposito provvedimento emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Lagonegro, ha sottoposto a sequestro preventivo “per equivalente” un complesso ricettivo country house, sito nel comune di Montesano sulla Marcellana (SA), del valore di mezzo milione di euro.

Quattro sono le persone indagate dalla Procura della Repubblica di Lagonegro per truffa aggravata ai danni della Regione Campania, falso ideologico, falso materiale, false dichiarazioni rese a Pubblico Ufficiale, mentre nei confronti della società che ha realizzato la struttura l’A.G. ha provveduto ad applicare la misura interdittiva del “divieto di contrattare con la Pubblica Amministrazione”, prevista dalla Legge n. 231/2001, ritenendo la persona giuridica direttamente responsabile di illecito amministrativo discendente da reato.

L’amministratore della società, in concorso con gli altri indagati, al fine di dimostrare all’ente erogatore il possesso dei requisiti del bando ed attestare il completamento del programma d’investimento, ha creato ad hoc false fatture d’acquisto con l’intestazione di varie società, risultate del tutto estranee alla vicenda, nonché ha falsificato perizie asseverate di accertamenti tecnico-contabili, ricevute di bonifici bancari e certificati di pagamento, inviato false comunicazioni di assunzione di lavoratori all’I.N.P.S., risultati anch’essi ignari.

Contestate, inoltre, violazioni all’imposta sul valore aggiunto per 200 mila euro, nonché recuperati a tassazione 600 mila euro. In esito alla verifica fiscale effettuata dai finanzieri, l’imprenditore è stato, altresì, deferito all’A.G. per frode fiscale.

(Comunicato ufficiale Guardia di Finanza – Comando Provinciale Salerno)

tratto : salernonotizie.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro