Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Domenica, 28 Maggio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Morti bianche «una strage che è diventata normalità»: A Montesano sulla Marcellana due donne morte in un incendio fabbrica


06-07-2006

Sicurezza sul lavoro e lavoro minorile, l´emergenza continua anche dopo l'appello del Capo dello Stato, Giorogio Napolitano, che pochi giorni fa dichiarava « una vera e propria piaga da affrontare senza indugio e con il massimo impegno». Le ultime vittime? Mercoledì 5 luglio in una tragico incendio di una fabbrica di materassi a Montesano sulla Marcellana. È successo tutto poco dopo le 11: una piccola fabbrica di materassi è andata a fuoco nel giro di pochissimi minuti, provocando la morte di due operaie Annamaria Mercadante, 49 anni e Giovanna Curcio che di anni ne aveva solo 15. Al momento dell´incendio nei locali si trovavano anche altre due lavoratrici e il titolare che sono riusciti a mettersi in salvo. Sarà l'autopsia a stabilire le cause di queste morti, avvenute probabilmente per asfissia. Le due donne, infatti, stavano lavorando in un seminterrato di una cinquantina di metri quadrati quando, all'improvviso, sono divampate le fiamme. I cadaveri, non carbonizzati, delle due vittime sono stati trovati in un bagnetto della fabbrica. Potrebbero avere cercato rifugio nello stanzino oppure, in mancanza di un estintore, qualche cosa per spegnere le fiamme. Accertamenti sono in corso da parte dei carabinieri per chiarire se la fabbrica fosse in regola e se anche le operaie fossero state assunte regolarmente. Ma dalle notizie che si hanno emerge una condizione lavorativa piuttosto precaria che riporta alla mente la triste realtà delle morti bianche. Le donne, infatti, lavoravano in un laboratorio di dimensioni ridotte collocato in una sorta di garage, nei locali sotterranei di una palazzina di tre piani. Inoltre, nel locale, si trovavano materassi, stoffe e solventi altamente infiammabili e mal custoditi. «L´ennesimo tragico episodio a cui assistiamo inermi» dichiara Franco Tavella, segretario generale della CGIL, «gli incidenti sul lavoro in provincia di Salerno hanno ormai assunto una cadenza insopportabile». «I Motivi sono i soliti replica Michele di Vece, segretario generale della Fillea(federazione italiana lavoratori edili e legno), molto spesso sono determinati da norme di sicurezza inesistenti, da orari di lavoro non adeguati, da lavoratrici e lavoratori impiegati in nero».Tanta rabbia e amarezza nelle parole dei due segretari che la realtà salernitana la conoscono bene e ricordano anche le vittime di un altro incendio accaduto un mese fa nelle stesse zone che ha causato la morte di altri 2 operai». A dargli ragione i numeri. I dati forniti dall'Inail di Salerno indicano che nell'anno solare si verificano 27 incidenti mortali. Un incidente mortale ogni 15 giorni. « Una vera Strage» protesta Tavella, «a cui si deve mettere fine, un evento tragico che la dice lunga su un livello di vigilanza e sicurezza inesitente. Questi drammi dovrebbero richiamare l´attenzione di tutti». «Chi ne paga le conseguenze più drammatiche?» i giovani continua Di Vece, costretti ad accettare lavoro in qualsiasi circostanza e condizione perché il lavoro manca. Quello della sicurezza sul lavoro e del lavoro giovanile è un realtà che richiama tematiche importanti e non si può far finta di non vedere». Per la giornata di oggi la Fillea Cgil ha previsto 2 ore di fermata nel settore legno ed arredamento, per commemorare le due operai cadute sul lavoro e richiamare l'attenzione sulle necessità di un maggiore controllo in tema di sicurezza. «Perché incidenti mortali che si ripropongono ormai con una cadenza insopportabile non divengano la normalità»




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro