Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Venerdì, 24 Novembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Sala Consilina: lunedi' commemorazione caduti in guerra


02-11-2013

Una delegazione del Comitato Famiglie e Caduti di Guerra” di Padula guidata da Rosa Mugno, sarà a Sala Consilina in occasione della solenne cerimonia che si terrà il prossimo lunedì 4 novembre alle ore 11 presso il Monumento ai Caduti di Sala Consilina, in Piazza Umberto I, avrà luogo la Santissima Messa officiata da Sua Eccellenza Monsignor Antonio De Luca, Vescovo della Diocesi di Teggiano – Policastro. Durante la cerimonia verrà ricordato un milite, caduto durante la Seconda Guerra Mondiale, le cui spoglie mortali sono giunti a Sala Consilina dalla Germania qualche giorno fa. Si tratta del militare Michele Durante del III Battaglione delle Guardie alle Frontiere del Reggio Regno. Saranno presenti le autorità civili e non solo.
L’Associazione in questione nasce a Roma nel 1917 e a Padula nel 1958, a guidarla sin dal 1965 è Rosa Mugno.
Il 4 novembre, è un giorno speciale e molto importante per la storia d’Italia, si celebra in questa data l’armistizio che si ebbe nel 1918, il quale pose fine alle ostilità tra Italia e Austria, in tale data si commemora la Festa delle Forze Armate Italiane, è stata l’unica festa nazionale, che istituita nel 1919, abbia attraversato l’età dell’Italia liberale, fascista e repubblicana.
Il 4 novembre è una ricorrenza che ricorda i caduti in guerra. Dopo la Grande Guerra, il mondo si trovò dinanzi ad un agghiaccianti dato storico, erano 9 i milioni di caduti e di altrettanti ferito ed invalidi. Tutte le nazioni coinvolte in questo primo conflitto mondiale hanno sentito la necessità di elaborare in forma collettiva il loro luto. Era forte il desiderio di ricordare tutti coloro che erano caduti in questo tragico evento storico. In tutta Europa sorsero monumenti e lapidi per ricordare coloro che avevano perso le loro vite in nome di un ideale nazionale, con la speranza che tali monumenti in testimonianza di tale evento potesse in qualche modo ricordare ed impedire che tale orrore ritornasse in futuro.
Il 4 novembre del 1921 con una solenne cerimonia il corpo del Milite Ignoto fu solennemente tumulato nel sacello posto sull’Altare della Patria a Roma, progettato alla fine dell’Ottocento per commemorare la memoria di Vittorio Emanuele II; divenne così “il Milite Ignoto”, rappresentante di tutti i caduti della Grande Guerra.

 

Patricialuongo




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro