Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Martedì, 18 Dicembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Sala Consilina: una folla commossa saluta l'avvocato eroe Pino Paladino


13-08-2013

Ieri pomeriggio l’ultimo addio a Giuseppe Paladino, annegato per aver salvato alcuni turisti in mare domenica scorsa nonostante la bandiera rossa.
Erano più di tremila a dare l’ultimo saluto a Giuseppe Paladino (conosciuto come Pino), il giovane avvocato di 45 anni, presso la Chiesa di San Rocco a Sala Consilina, deceduto domenica mattina mentre tentava di prestare soccorso a dei bagnanti in difficoltà in località Saline di Palinuro. Gia dal primo pomeriggio di domenica, da quando si è diffusa la notizia era palpabile in tutto il territorio Valdianese il clima di sconforto e dolore che si era creato. L'avvocato Paladino era molto conosciuto in tutto il Vallo di Diano per essere uno fra i più stimati avvocati del foro di Sala Consilina e per la sua opera di volontariato nella associazione Frates. Sconcerto e dolore soprattutto a Sala Consilina, comune capofila del Vallo di Diano, dove la tragedia ha colpito due stimatissime famiglie Paladino e Cimino, dove Pino e la moglie Monica sono cresciuti e vissuti. Ieri l’amministrazione comunale ha decretato il lutto cittadino e rinviato tutte le manifestazioni e gli eventi previsti della giornata.
Già molto tempo prima dell'inizio del rito funebre e dell’arrivo del feretro dall'ospedale di Vallo della Lucania, dove Pino è morto a causa di un arresto cardiorespiratorio, la chiesa - parrocchia che la famiglia Paladino frequentava, si era riempita all'inverosimile.
Quelli che non sono riusciti a trovare posto all'interno si sono posizionati a semicerchio nel piazzale antistante per accogliere l'arrivo del feretro coperto di fiori e dalla toga dell’avvocato. Una folla che in un silenzio quasi mistico ha voluto dimostrare affetto e solidarietà, in questo momento di dolore, alle due la famiglia e allo stesso Pino, per l’eroico gesto che pochi avrebbero compiuto. Gesto compiuto anche l'anno scorso, secondo più testimonianze, grazie al quale Pino aveva salvato un’altra bambina che stava rischiando di annegare in Puglia. “Pino era fatto cosi, generoso, altruista, sempre pronto ad aiutare gli altri e a combattere per qualsiasi causa come quella di salvare il Tribunale di Sala Consilina - affermano i suoi colleghi avvocati e amici e confermato anche dai numerosi messaggi su facebook – ci mancherà la sua umanità, sempre sorridente e allegro, allegria ereditata dal padre Michele che non si capacita della tragedia”. In suo ricordo ha gia proposto di dedicargli una strada vicino il Tribunale.
A tutti gli effetti si è trattato di un giorno di lutto dell'intero comune salese e del Vallo di Diano. La cerimonia è stata celebrata dal Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro S.E. Mons. Antonio De Luca assistito dai parroci Don Antonio Cantelmi e da Don Michele. Presente tutta l'amministrazione comunale con a capo il sindaco Gaetano Ferrari e numerosi sindaci del Vallo di Diano nonché il Sindaco di Centola-Palinuro.
«Con un nodo alla gola - ha detto Mons. Antonio De Luca nell'omelia - salutiamo Pino in un momento in cui tutto sembra strano, assurdo ed incomprensibile, per il senso d'impotenza che proviamo di fronte a quanto accaduto. Alle domande sul perché una vita viene tragicamente strappata ai suoi affetti non riusciamo mai a rispondere concretamente se non facendo ricorso ad una frase del Vangelo: … il tuo tempo in terra è terminato. Vorremmo trattenerti con noi, ma non ci riusciamo, possiamo però accompagnarti fino in cielo. Questo non è un addio, ma un arrivederci». Dopo aver confortato la famiglia Paladino e tutti parenti, il Vescovo, ha concluso con un breve messaggio riservato alla moglie Monica in attesa di donare al mondo un’altra vita e al figlio Jacopo di 8 anni, «Non riusciamo a capacitarci di quanto è successo, si è creato un fatto devastante., ma Dio nel suo grande bene ha sempre un disegno per tutti.” Commosse e sentite anche le parole del sindaco Ferrari “...non vi può essere nessuna consolazione per questo estremo ed eroico sacrificio, se non la certezza del ricordo perpetuo ….per questo, tutti i cittadini di Sala Consilina non possono e non devono dimenticare il gesto di Pino». Intanto Sulla tragica scomparsa dell'avv. Giuseppe Paladino, Silvia Giordano, deputata salernitana del M5S, per il suo gesto da eroe, frutto di una decisione presa in pochi istanti, in grado di essere messa in azione solo da coloro che hanno un animo immenso, insieme agli altri Parlamentari salernitani, intende appellarsi con forza al Ministro dell'Interno di farsi portatore di richiesta nei confronti del Presidente della Repubblica affinché venga riconosciuta la MEDAGLIA AL VALORE CIVILE quale riconoscimento della Repubblica Italiana al gesto di coraggio perpetrato da Pino Paladino. Questa ricompensa viene riconosciuta in relazione a specifici atti che includono anche salvare persone esposte ad imminente e grave pericolo, ha scritto la giovane deputata in una missiva pubblica e sul suo blog.


MICHELE D’ALESSIO
 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro