Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Martedì, 11 Dicembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Il Movimento 5 Stelle Vallo di Diano interviene sulle recenti vicende e sorti che spettano al Tribunale di Sala Consilina


30-07-2013

TUTTI BRAVI A PARLARE MA A QUANDO I FATTI?

Dopo che la Commissione Giustizia del Senato ha approvato in data 24.7.13 il disegno di legge che prevede la proroga della Riforma della Geografia Giudiziaria (n.134) si sono succeduti, nell’immediatezza dei fatti, proclami da parte di tutti i rappresentanti locali dei partiti di governo con i quali ciascuno cercava di attribuirsi, seppur in modo sibillino, interventi decisivi alla salvezza del locale Tribunale. Come Attivista del M5S avevamo preferito non fare comunicati stampa sulla vicenda perché l’iter non si è ancora perfezionato. Ma, alla luce dell’ennesimo proclama da parte di chi, finora, non ha saputo fornire i giusti baluardi a un territorio ormai preda di continui attacchi che ne hanno portato a un progressivo depauperamento, abbiamo pensato di precisare alcune circostanze essenziali per la completa valutazione della vicenda. Noi del Movimento 5 Stelle abbiamo sempre condannato in modo forte e deciso l’atteggiamento di questo Governo ed in particolar modo quello tenuto dalla Cancellieri ostacolandone fortemente le iniziative in quanto tutte ininfluenti o, addirittura, (come quello della riforma giudiziaria) dannose per lo sviluppo delle varie aree geografiche del Nostro Paese.
Per quanto riguarda, nello specifico, la riforma della Geografia Giudiziaria è stato il NOSTRO RAPPRESENTANTE NELLA COMMISSIONE GIUSTIZIA DEL SENATO, il senatore MARIO MICHELE GIARRUSSO a pretendere l’immediato voto sulla proroga al fine di ostacolare il disegno del Ministro: quello di arrivare a settembre senza alcun provvedimento da parte degli organi elettivi su una proposta di riforma irragionevole e, al contrario di quanto enunciato dal Ministro, palesemente antieconomica (ed il caso del Tribunale di Sala Consilina ne è l’emblema). Il nostro rappresentante è riuscito, grazie anche all’atteggiamento a dir poco irritante del Ministro, a trovare adesione anche negli altri rappresentanti dei partiti di governo presenti in Commissione. Il MOVIMENTO 5 STELLE garantirà come, al solito, nelle Camere, compattezza e linearità mantenendo una posizione che è ben definita: LA TUTELA DEI CITTADINI.

Per quanto riguarda, nello specifico, il caso del Tribunale di Sala Consilina l’evidente anomalia della decisione adottata dal Ministro è tutta da ricercare solo ed esclusivamente nel peso politico espresso dai rappresentanti del PD e degli altri partiti di maggioranza del territorio Lagonegrese che hanno, evidentemente, mortificato i rappresentanti (inesistenti nei momenti del bisogno) del nostro territorio (E TRA QUESTI C’ERA PURE CHI ADESSO FA PROCLAMI DI VITTORIA ED AVEVA AVALLATO, UNITAMENTE A QUALCHE RAPPRESENTANTE DELL’ORDINE FORENSE, UNA FUSIONE ALQUANTO IMPROBABILE CON UN ATTO ANTIDEMOCRATICO) riuscendo a convincere chi ha partorito la riforma che IL CONTENUTO DI UNA BOTTIGLIA DI DUE LITRI (IL TRIBUNALE DI SALA CONSILINA) PUO’ ESSERE TRAVASATO IN UNA BOTTIGLIA DI UN LITRO – UN LITRO E MEZZO (IL TRIBUNALE DI LAGONEGRO) e che una struttura (quella salese), edificata e completata dopo il terremoto potesse essere trasferita in un’altra struttura (più piccola e, tra l’altro, in gran parte da adeguare con costi, comunque, anche a carico dello Stato – a quanto sembra- abbastanza rilevanti).

Ciò è stato fatto rilevare con apposita interrogazione a risposta scritta dal nostro Portavoce, l’onorevole Angelo Tofalo.

Va anche sottolineato, come evidenziato anche dall’onorevole Tofalo, che l’accorpamento del Tribunale di Sala Consilina è un’evidente anomalia che comporta l’istituzione di un Tribunale che accorpa due territori di due regioni differenti (di dubbia costituzionalità, pur essendo a conoscenza di una pronuncia già intervenuta della Corte Costituzionale le cui motivazioni vorremmo tutti leggere per valutarne la fondatezza) con una serie di commistioni che genereranno inevitabili incertezze, dubbi interpretativi ed applicativi in svariati settori e attività connesse.

ALLA LUCE DI QUANTO SOPRA INVITO I POLITICI LOCALI E GLI ELETTI AL PARLAMENTO (E TRA QUESTI RICORDIAMO I VARI CIRIELLI, CARFAGNA, IANNUZZI, VALIANTE, SAGGESE ETC ETC.) DEI PARTITI DI MAGGIORANZA A NON FARE A GARA A CHI PIU’ HA GARANTITO IL TERRITORIO PERCHE’ E’ DI TUTTA EVIDENZA CHE NESSUNO DI LORO LO HA SAPUTO FARE AL MOMENTO OPPORTUNO, TRALASCIANDO E SOTTOVALUTANDO OPPORTUNAMENTE SITUAZIONI CHE DOVEVANO ESSERE AFFRONTATE IN MODO DIVERSO.

INVITO, INOLTRE, TUTTI GLI AMMINISTRATORI LOCALI A RASSEGNARE IN BLOCCO LE PROPRIE DIMISSIONI DAI VARI INCARICHI RICOPERTI SIA A LIVELLO ISTITUZIONALE CHE NEI VARI PARTITI, QUALORA IL PROVVEDIMENTO DI PROROGA NON DOVESSE ESSERE APPROVATO DAI PARTITI DI MAGGIORANZA E QUALORA IL TERRITORIO DOVESSE ESSERE OGGETTO DI ALTRI SOPRUSI DA PARTE DEL GOVERNO E DELLE ISTITUZIONI.

E’ IL MOMENTO DI MOSTRARE LA COMPATTEZZA E LA DIGNITA’ CHE I CITTADINI TUTTI CHIEDONO A GRAN VOCE DA TEMPO!!!!!!!!!!!!!!!!

NON BASTA IL FUMO, ADESSO E’ ARRIVATO IL MOMENTO DELL’ARROSTO!!!!!!

I CITTADINI DEL VALLO DI DIANO NON POSSONO ESSERE RITENUTI UN PESO FUORI DALLE COMPETIZIONI ELETTORALI PERCHE’ DA OGGI, ANCHE GRAZIE A NOI DEL MOVIMENTO 5 STELLE, NON LO SARANNO PIU’ E POTRANNO FAR VALERE I LORO DIRITTI A PRESCINDERE DALLE CIECHE LOGICHE DEI PARTITI!!!!!!!

ANTONIO GALLO

ATTIVISTA MOVIMENTO 5 STELLE




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro