Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Venerdì, 28 Luglio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Teggiano: intervista al segretario del Circolo PD Marco Mea


13-06-2013

Il Segretario del Circolo Pd di Teggiano, l’avvocato Marco Mea, parla del nuovo Governo Letta, dei suoi prossimi impegni nel mondo della politica tra cui il Congresso PD, della questione legata alla chiusura del Tribunale di Sala Consilina, delle amministrative nel valdianese ed altro ancora.

Secondo lei il nuovo governo Letta potrà risollevare le sorti della Nazione?
Non esistono governi che risollevano le sorti della nazione, facendo miracoli intendo, ma esistono Governi che possono dare al Paese le coordinate per uscire da questo periodo difficile. Il governo Letta era il miglior Governo possibile, non quello che piace di più agli elettori del PD ma quello possibile alla luce della particolare situazione politica uscita dalle urne dello scorso febbraio. Con un dato elettorale che vedeva tre forze praticamente equivalenti, con una forza politica con una grossa maggioranza solo in una camera, non c’era altra alternativa che il Governo che abbiamo. Il nostro candidato premier e pre-incaricato, Bersani ha fatto di tutto per aprire il dialogo con il M5S, ma tutto è stato vano con un movimento che evidentemente ha altre motivazioni rispetto a quella di governare per stare in Parlamento. Il governo Letta, se riuscirà a lavorare con continuità, è l’esecutivo adatto per dare risposte ai giovani e alle loro difficoltà di inserimento nel mondo del lavoro. Conosco bene le idee in proposito del Premier Letta, sono state sempre vicine alle esigenze dei giovani, ricordo in particolare la proposte di legge denominata “controesodo” che nel 2010 mirava a far rientrare i cervelli dall’estero, i nostri laureati e neolaureati che, formati in Italia, erano all’estero perché senza opportunità nel nostro Paese, sicuramente una goccia nel mare ma che la dice lunga su come Enrico Letta vede il Paese.


Quali i suoi progetti futuri?
Ma nel mio prossimo futuro c’è sicuramente il congresso del Partito Democratico dove spero che con tanti amici democratici del Vallo di Diano riusciremo a far sentire la nostra voce nei luoghi dove si decidono i destini del Paese perché è forse questo ed anche questo che è mancato per tanti anni a questo territorio e la questione del tribunale ne è l’esempio più contemporaneo.
Poi ci sono le elezioni comunali nel mio comune dove mi auguro si possa riconfermare un’amministrazione di centrosinistra magari con forti connotati innovativi e con tanto ricambio generazionale. Con i Giovani Democratici abbiamo fatto un buon lavoro e credo che ci toglieremo tante soddisfazioni come i nostri amici di partito che hanno condiviso lo stesso percorso politico e che oggi sono amministratori nei comuni dove si è votato recentemente come gli amici democratici di Afragola e San Mango Piemonte.
Cosa dobbiamo aspettare nell'ambito politico nei prossimi mesi nel valdianese e nel salernitano? Secondo me non c’è molto da aspettare ma da agire, le elezioni amministrative a Polla e in Provincia di Salerno non sono state positive, siamo di fronte ad una delle amministrazioni provinciali più assenti e lontane dai cittadini del Vallo di diano ma a Polla un loro “giovane” rappresentante si ricandida e vince. A Pontecagnano e Scafati, il PDL vince ma perde tanti voti rispetto a 5 anni fa, che dire, c’è da lavorare tanto e bene, ne parleremo al congresso del Pd ma non credo che le responsabilità siano tutte della segreteria provinciale del Pd e del PD in generale ma forse di una coalizione che gira tutta ed esclusivamente intorno a noi e ai nostri candidati e che ci espone a combattere quasi da soli la destra, c’è qualcosa che non ha funzionato, il dato è in controtendenza con il dato nazionale, se c’è, e c’è da cambiare, proveremo a farlo noi giovani.Alla rimonta del PD deve e può collaborare anche il nuovo incarico in segretaria nazionale al fianco del segretario nazionale Epifani di Simone Valiante, salernitano e con la delega all’ambiente. In un territorio che ha tra i suoi più compianti figli, Angelo Vassallo, la delega all’ambiente è un segnale forte di attenzione e di riconoscimento di un lavoro che è stato fatto dalle parti nostre e che Simone sicuramente si impegnerà a portare avanti.


patricia luongo




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro