Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Sabato, 16 Dicembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Padula: sabato scorso al Battistero di San Giovanni in Fonte l’evento conclusivo del percorso formativo per gli operatori pastorali


10-06-2013

PADULA – Ha avuto luogo presso il Battistero di San Giovanni in Fonte, uno dei più belli e suggestivi siti storici di Padula, l’evento conclusivo del percorso formativo per gli operatori pastorali. 
Lo scorso sabato 8 giugno con la “Liturgia della Parola” si sono rinnovate le Promesse Battesimali e di Mandato. L'incontro è stato organizzato dalla Diocesi di Teggiano Policastro e la cerimonia presieduta da Sua Eccellenza Monsignor Antonio De Luca, vescovo della Diocesi.  Presenti tra i tanti fedeli, numerosi ospiti che rappresentavano le autorità religiose ed amministrative locali. 
Luogo pieno di fascino e di storia, una perla dei beni culturali del Vallo di Diano, il Battistero paleocritiano di San Giovanni in Fonte si trova ai confini tra Padula e Sala Consilina. 
E' l'unico Battistero che utilizza l'acqua battesimale attingendola direttamente dalle numerose sorgenti sulle quali esso stesso sorge. La sua costruzione è antichissima, risale ai primi secoli del Cristianesimo.
Il Battistero di San Giovanni in Fonte è stato costruito in un'area considerata sacra, in un periodo storico molto antico, per la presenza di una fonte dedicata al culto pagano della ninfa Leucothea, particolare questo che ci viene riferito dallo storico romano Aurelio Cassiodoro.
Il nucleo più antico dell'edificio in questione è certamente quello dove si trova la vasca (fonte battesimale) nella quale si immergevano i catecumeni per ricever il battesimo, mentre altre strutture, come ad esempio il portico, vanno riportate agli adattamenti ed ampliamenti voluti da coloro (i Templari, gli Spedalieri, il clero locale) che hanno utilizzato questo complesso architettonico nel corso dei secoli. In determinati punti del monumento, sugli intonaci anneriti e screpolati, si intravedono ancora frammenti di affreschi raffiguranti gli Evangelisti e una teoria di ieratiche figure di Santi.
L’antico monumento in questione è situato nella zona dove sorgeva Marcellianum, sobborgo della città romana di Cosilinum, oggi il monumento è nel suo insieme così come è venuto modificandosi attraverso i vari interventi realizzati, nel corso dei secoli, tutt'intorno all'impianto originario della vasca battesimale. E, dopo i restauri posti in essere dalla Soprintendenza, a partire dal 1985, è stato ormai restituito alla sua piena funzionalità.
Ad animare la cerimonia religiosa le voci del Coro Polifonico Polimnia di Padula diretto dal Maestro Annamaria Torresi.

Patricia Luongo




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro