Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Lunedì, 24 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Padula: una delegazione dell'Associazione Internazionale Joe Petrosino al Columbus Day per ricordare il poliziotto italo-americano


05-10-2012

Una delegazione di Padula a New York per Joe Petrosino. Il 19 ottobre nella Grande Mela si festeggia il poliziotto originario di Padula, un eroe che ha combattuto coraggiosamente la Mafia. Da diversi anni infatti è stato istituito il 19 ottobre il “Petrosino’s Day”. 
L'inizio degli eventi legati a Joe Petrosino avranno già inizio dall'8 Ottobre prossimo in occasione della parata del Columbus Day. Infatti l'Associazione Petrosino d'America e una nutrita rappresentanza dell’ Associazione Internazionale Joe Petrosino di Padula sfileranno insieme nella festa  di commemorazione il giorno dell'arrivo di Cristoforo Colombo nel Nuovo Mondo . Con il gonfalone dell'Associazione italiana, il Presidente Onorario e pro nipote Nino Melito Petrosino, il Presidente Giovanni Cancellaro, il vice presidente Vincenzo La Manna, il segretario Enrico Tepedino, il tesoriere Vincenzo Vegliante e altri numerosi soci e simpatizzanti tutti di Padula. Evento estremamente importante per l'Italia in generale e per il suo Mezzogiorno in particolare. La Città di Padula sarà rappresentata dall'Assessore alla Cultura e al Turismo Arch. Tiziana Bove Ferrigno che porterà il saluto istituzionale, mentre la Provincia di Salerno sarà rappresentata dall'Assessore alla Legalità Avv. Adriano Bellacosa; altri eventi seguiranno fino alla celebrazione del Petrosino Day, giorno in cui Joe indossò per la prima volta la divisa da poliziotto. Proseguono, quindi, le giornate internazionali in ricordo dell’eroica figura del poliziotto italo – americano e di tutte le vittime della criminalità organizzata, in memoria di quanti hanno operato al servizio della collettività, al fine di garantire sicurezza e legalità pagando con la loro stessa vita.

Joe Petrosino nacque a Padula il 30 agosto del 1860. era il 1873, quando suo padre Prospero decise di emigrare, e fu così che la famiglia Petrosino si stabilì a New York City. Joe assieme ai suoi fratelli e sorelle è cresciuto nella Little Italy di New York. Sin da ragazzo Joe si adattò ad ogni sorta di lavoro per aiutare la famiglia, studiò l’inglese e si arruolò nella polizia. Entrò nel corpo di Polizia di New York il 19 ottobre 1883. Indossò con fierezza la divisa di poliziotto portando al petto la placca d’argento con il numero 285.
L’agente italo-americano Petrosino cominciò la sua brillante carriera come agente di pattuglia della 13th Avenue.
In seguito, grazie alla sua professionalità, alla passione, al suo grande fiuto ed intelligenza fece progressi all'interno della scala gerarchia del corpo di polizia: si impegnò a combattere la Mafia, allora nota come Mano Nera; compì imprese uniche e memorabili; divenne amico del Presidente degli Stati Uniti, Roosevelt.; a 30 anni venne promosso Detective, passando al servizio investigativo; nel 1895 il Presidente Roosevelt lo nominò Sergente; nel 1905 divenne Tenente. Dopo tale promozione gli fu affidato il comando dell’Italian Legion, un gruppo formato da agenti italiani i quali erano indispensabili per combattere e sconfiggere la Mano Nera secondo il giudizio del Tenente Petrosino.
Coraggiosamente Joe dichiarò guerra alla Mafia. Petrosino travestendosi ed infiltrandosi riuscì ad investigare da vicino e così riuscendo ad assicurare alla giustizia boss e malavitosi di grosso calibro. Mai nessun corpo di polizia al mondo, prima di quel momento, era riuscito a compiere tali imprese. Inoltre comprese che le radici della Mafia a New York erano in Sicilia. Il suo sogno era quello di giungere in Sicilia e terminare il suo lavoro. Quando arrivò in Italia venne ricevuto con grandi onori dal Presidente Giolitti, si fermò qualche giorno a Padula nella casa paterna con il fratello e ripartì alla volta della Sicilia. Inaspettatamente giunto a Palermo l’eroico poliziotto padulese venne assassinato con quattro colpi di rivoltella. Era il 12 marzo 1909.
La sua morte mise fine ad un importante periodo storico della polizia e della lotta contro la Mafia. Ancora oggi le sue memorabili imprese vengono ricordate sia in Italia che negli Stati Uniti.
A Joe Petrosino sono stati dedicati anche film tra cui la fiction Rai in cui Petrosino fu interpretato da Beppe Fiorello.

Patricia Luongo




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro